Artist's Profile

Fausto Foddai nasce in Sardegna, dove la sua passione per la fotografia ha modo di crescere, forte nelle immagini e nelle espressioni: scaturisce da contesti aspri e difficili, privi di sfumature delicate.

Nel 1990 si trasferisce a Milano e frequenta i corsi di Fotografia del CEP.

Nel Maggio 2003 espone il progetto Racconti di mare e di vento - Vista sul paesaggio sardo presso le aree espositive della Scuola di Fotografia del CEP di Milano. La personale è ripetuta nei mesi di Maggio e Giugno 2004 allo Spazio Tao di Milano. Nel Novembre seguente viene riproposta da Enrica Viganò al Festival Internazionale di Fotografia PHOTO&FOTO di Cesano Maderno, nella sezione “OFF”.

Nel Gennaio 2009, all’Acquario e Civica Stazione Meteorologica di Milano, espone il progetto Sulcis - La miniera interrotta: un reportage sull’utilizzo intensivo delle risorse del sottosuolo nell’area del Sulcis-Iglesiente, sullo sfruttamento delle risorse umane, su ciò che è stato, su quello che è rimasto.

Nel corso del 2010, quale aderente al gruppo “EFFE0 fotografia”, organizza, partecipa e promuove la collettiva 4 Fotografi guardano l’acqua esposta presso l’Acquario e Civica Stazione Meteorologica di Milano.

Nel corso del 2011 realizza per conto di Spirale Milano tutte le fotografie per la realizzazione di un volume celebrativo dedicato al complesso architettonico di Corso Sempione 25 a Milano, attuale sede del Comando Interregionale della Guardia di Finanza.